Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

120 milioni a Italia per corridoio ferroviario Luino, c'è la firma

Ammontano a 120 milioni di euro i finanziamenti della Svizzera all'Italia per realizzare gli interventi di adeguamento infrastrutturale sulla parte italiana del corridoio ferroviario di Luino che collega i due Paesi, nell'ambito della rete ad alta velocità Genova-Rotterdam.

La firma della convenzione, a margine della quarta conferenza internazionale Reno Alpi, è avvenuta oggi al Palazzo Ducale di Genova tra Peter Fuglistaler, direttore dell'Ufficio Federale dei Trasporti, e il viceministro italiano delle Infrastrutture Riccardo Nencini.

I lavori interesseranno principalmente tratti in galleria sulla linea ferroviaria tra Luino e Gallarate-Novara con fresatura delle volte e abbassamento dei binari per consentire entro il 2020 il trasporto in treno di semirimorchi fino a quattro metri. I cantieri saranno operativi nella seconda metà del 2016.

Parallelamente Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS), realizzerà anche il potenziamento infrastrutturale della linea Chiasso-Milano. La firma odierna segue l'accordo bilaterale siglato il 28 gennaio di quest'anno dal ministro italiano Maurizio Lupi e la consigliera federale Doris Leuthard.

Eventuali superamenti dei spesa non saranno assunti dalla Svizzera, come ha assicurato il Consiglio federale rispondendo a un'interpellanza del consigliere nazionale Fabio Regazzi (PPD/TI).

La Convenzione firmata permette di iniziare la pianificazione e la realizzazione degli ampliamenti. Grazie ad essa, la Svizzera potrà influire sulle modalità di realizzazione, precisare i requisiti tecnici, intervenire nella procedura di appalto e garantire il corretto impiego dei fondi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.