Navigation

Afghanistan: kamikaze contro società collegata a Nato, morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 agosto 2011 - 21:46
(Keystone-ATS)

Tre persone sono state uccise e sei sono rimaste ferite stasera in seguito a un attacco suicida contro gli uffici di una società di logistica che lavora per la Nato a Kandahar, città dell'Afghanistan meridionale roccaforte storica dei talebani. Lo hanno reso noto le autorità provinciali.

Il generali Salem Ehsas, capo della polizia per il sud afghano, ha detto che tre kamikaze hanno attaccato, senza riuscire a entrare, gli uffici della Supreme, impresa che è sotto contratto con la Nato ed è situata vicino alla base aerea di Kandahar. Il primo si è lanciato contro l'ingresso con un'auto che è esplosa, il secondo si è fatto saltare in aria sempre all'entrata degli uffici, il terzo è stato ucciso dalle guardie della sicurezza.

L'attacco è avvenuto alle 21:00 ora locale (le 17:30 in Svizzera). "Ora - ha concluso il generale - abbiamo la situazione sotto controllo".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?