Navigation

Afghanistan: soldati Nato uccisi, morti anche due civili

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 dicembre 2010 - 15:22
(Keystone-ATS)

KHOST - Un attentatore suicida si è fatto saltare in aria oggi in un mercatino all'esterno di una base militare della Nato nella provincia di Paktia (Afghanistan sudorientale), uccidendo due militari dell'Isaf (Forza internazionale di assistenza alla sicurezza) e due civili afghani.
Lo hanno reso noto fonti della Nato e autorità locali, aggiungendo che i feriti sono una ventina, di cui sei militari dell'Isaf.
L'attentato è stato rivendicato poco dopo dai talebani. È avvenuto nel distretto di Gardez, vicino al confine con il Pakistan. Il kamikaze si è fatto esplodere mentre i soldati stranieri e afghani, insieme ad abitanti del luogo, si aggiravano tra le bancarelle del mercatino per fare acquisti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo