Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono sani e salvi i due scialpinisti svizzeri, un uomo e una donna, che hanno passato la notte all'addiaccio sulla Gola del Cane a 2.557 metri di quota, in valle Aurina, in Alto Adige (Italia). I due avevano perso l'orientamento anche per la nebbia e all'imbrunire avevano lanciato l'allarme, avendo riscontrato che la loro pila era quasi scarica.

Hanno poi scavato una grotta nella neve, nella quale hanno passato la notte. Oggi i due sono stati localizzati e recuperati dal soccorso alpino con l'ausilio di un elicottero. Per loro non si è reso necessario il trasferimento in ospedale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS