Navigation

Bin Laden: Pakistan, istruttori militari USA via in una settimana

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 maggio 2011 - 16:12
(Keystone-ATS)

Il Pakistan ha chiesto ad alcuni militari americani impegnati in corsi di addestramento nell'antiterrorismo di lasciare il paese entro una settimana. Lo riporta l'emittente Ary citando una fonte anonima.

La decisione era stata presa lo scorso 5 maggio in seguito al clamore causato dal blitz di Abbottabad in cui è stato ucciso Osama bin Ladan. In una riunione presieduta dal generale Ashfaq Parvez Kayani, i vertici militari avevano deciso che la presenza militare Usa sul territorio doveva "essere ridotta al minimo essenziale".

Gli agenti Usa sono dislocati nelle basi militari di Charat, Tarbela Ghazi e Attock Fort e si occupano della formazione di reparti speciali dell'esercito.

Secondo il Pentagono ci sarebbero circa 200 americani impiegati nell'addestramento dei soldati pachistani nell'ambito della cooperazione tra i due paesi nella lotta al terrorismo islamico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?