Navigation

Borsa: debito Grecia frena Europa, giù assicurazioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 giugno 2011 - 19:39
(Keystone-ATS)

Il debito pubblico della Grecia continua a pesare sull'andamento delle Borse europee. A soffrire più di tutti è Piazza Affari dopo il faro acceso da Moody's venerdì sulla situazione dell'Italia. L'indice d'area Stxe 600 ha ceduto oltre mezzo percentuale.

In assenza di dati macroeconomici dagli Stati Uniti a livello settoriale frenano, in particolare, le costruzioni (sottoindice dj stoxx -1,18%) con Acciona (-2,3%), Lafarge (-1,65%), Hochtief (-1,48%). Tra gli assicurativi (-1,02%) male Swiss Life (-3,36%) e Swiss Re (-2,25%).

Più contenuta la flessione dei bancari (-0,92%). A livello continentale frenano le greche Efg Eurobank (-5,05%), Alpha Bank (-4,82%) e National Bank of Greece (-3,79%).

Acquisti, invece, sugli automobilistici (+0,32%) sostenuti da Porsche (+1,57%), Volkswagen (+1,3%).

Di seguito, gli indici dei titoli guida delle principali borse europee.

- Londra -0,38%

- Parigi -0,63%

- Francoforte -0,19%

- Madrid -0,96%

- Milano -2,01%

- Amsterdam -0,44%

- Stoccolma -1,49%

- Zurigo -0,51%

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.