Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo una mattinata in cui è scesa sotto i 6'600 punti, nel primo pomeriggio la Borsa svizzera ha ripreso quota: alle 15:25, lo SMI era in ribasso dello 0,51% a 6'633.34 punti, l'allargato SPI dello 0,62% a 5'877.28 punti.
Sono in particolare i titoli bancari ad aver segnato un'inversione di tendenza grazie agli sforzi internazionali per risolvere la crisi che attanaglia la Grecia. Dopo aver perso il 2-3% in mattinata, UBS guadagna ora lo 0,4% e Credit Suisse lo 0,10%, mentre Julius Baer perde ancora lo 0,7%.
Fra le blue chip tuttora in difficoltà, si segnalano in particolare Swiss Life (-1,2%), Swatch Group (-1,1%) e SGS (-1,5%). In rialzo, invece, Novartis (+0,5%) e Syngenta (+1,2%).
Nel listino allargato è in caduta libera il titolo di Nobel Biocare (-15,5%): il fatturato e l'utile operativo in calo hanno deluso le aspettative degli analisti.

SDA-ATS