Navigation

Borsa svizzera: tracollo dopo dati occupazione Usa (SMI -0,94%)

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 luglio 2011 - 18:21
(Keystone-ATS)

Dopo una mattinata complessivamente positiva, gli indici della Borsa svizzera sono sprofondati in seguito alla pubblicazione, nel primo pomeriggio, dei dati sull'occupazione negli Stati Uniti in giugno, peggiori del previsto. L'SMI ha chiuso in calo dello 0,94% a 6'152.69 punti, l'SPI con una flessione dello 0,87% a 5'660.40 punti.

Il mese scorso l'economia americana ha creato 18'000 posti di lavoro, mentre le attese erano di 90'000-125'000 nuovi impieghi. Il tasso di disoccupazione è salito dal 9,1 al 9,2%, mentre ci si aspettava che rimanesse invariato. Se appena prima dell'annuncio l'SMI guadagnava ancora circa lo 0,60%, subito dopo cedeva circa lo 0,35%. In seguito è sprofondato ulteriormente.

Particolarmente colpito dalla notizia proveniente dagli USA è il stato leader mondiale nel settore dell'intermediazione di impieghi temporanei Adecco, che ha lasciato sul terreno il 3,68% a 53.60 franchi. Pesanti anche i bancari - UBS ha perso il 2,77% a 14.73 franchi, Credit Suisse l'1,73% a 31.84 franchi e Julius Bär il 2,89% a 34.31 franchi - nonché Holcim (-2,25% a 60.70 franchi).

Sopra la linea di demarcazione hanno terminato soltanto Lonza (+0,23% a 66.80 franchi), Actelion (+0,22% a 41.48 franchi) e Syngenta (+0,21% a 287 franchi), mentre ha chiuso invariata Synthes (a 148.30 franchi).

Nell'indice allargato Swissmetal ha perso il 25,53% a 2.80 franchi dopo aver annunciato ieri di voler licenziare fino a 290 dipendenti del suo stabilimento di Dornach in seguito al perdurare della crisi di liquidità e del blocco dei magazzini dello stabilimento solettese.

Implenia, negativa dall'apertura fino a poco prima della chiusura, ha guadagnato lo 0,18% a 28.05 franchi. Il maggior gruppo edile elvetico ha comunicato oggi l'acquisto della società norvegese Betonmast Anlegg, specializzata nella costruzione di gallerie e altre infrastrutture. L'ammontare della transazione non è noto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.