Navigation

Haiti: 18mila casi di colera in 10 giorni

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 giugno 2011 - 20:42
(Keystone-ATS)

Più di 18 mila nuovi casi di colera sono stati registrati in dieci giorni, ai primi di giugno, a Port-au-Prince, in Haiti, dove l'epidemia ha già provocato 5'397 vittime da quando è scoppiata nel 2010. Lo riferisce oggi l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms).

"Dal mese di maggio 2011, vi è stata una maggiore incidenza di colera in alcune aree ad Haiti, soprattutto intorno a Port-au-Prince e il sud della Penisola", ha detto un portavoce per l'OMS, Tarik Jasarevic, in una conferenza stampa.

"Dal 2 maggio al 12 giugno sono stati registrati 18'182 casi a Port-au-Prince", ha aggiunto attribuendo l'aumento dei casi alla stagione delle piogge e alle inondazioni che hanno colpito la capitale. Dall'inizio di giugno, i dipartimenti di Arbonite, Grand Anse, Nippes, Sud, Nord et Sud-Est hanno pure registrato aumenti di casi e ricoveri", si legge in un comunicato dell'OMS.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?