Navigation

Iraq: 11 detenuti evadono da carcere scavando tunnel 80 metri

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 gennaio 2012 - 18:38
(Keystone-ATS)

Undici detenuti, fra cui diversi condannati a morte, sono evasi stamane dal carcere di Zirga a Dohouk, 410 chilometri a nord di Baghdad, scavando un tunnel sotterraneo di 80 metri.

"I prigionieri hanno scavato un tunnel di 80 metri e sono scappati da lì", ha dichiarato all'agenzia Afp il direttore del carcere, Sagvan Jamil, precisando che è stata aperta un'indagine e che gli evasi sono attivamente ricercati.

"Non hanno lasciato alcuna traccia su come hanno scavato il tunnel, siamo sorpresi", ha aggiunto. Degli 11 evasi, quattro erano condannati a morte, tre all'ergastolo e gli altri a pene fra cinque e 15 anni. I reati vanno dall'omicidio al traffico di droga. Il carcere di Dohouk, aperto nel 2008, ospita circa 600 detenuti ed è gestito dal ministero del lavoro e degli affari sociali della regione autonoma del Kurdistan iracheno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?