Navigation

Iraq: Obama rinuncia a mantenere soldati, ritiro entro fine anno

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2011 - 15:53
(Keystone-ATS)

A fine anno, tutti a casa: dopo otto anni e circa 4.400 caduti, le forze armate americane tra qualche mese lasceranno l'Iraq. Secondo quanto ha appreso l'agenzia Ap, l'amministrazione Obama ha definitivamente rinunciato all'idea di mantenere qualche migliaio di uomini in Iraq anche l'anno prossimo allo scopo di garantire la sicurezza nel Paese.

Così, dal 2012, rimarranno nel Paese solo 160 uomini a protezione dell'ambasciata. In futuro sarà possibile, ma solo su richiesta del governo di Baghdad, che il Pentagono invii un piccolo gruppo di militari, ma solo per un breve periodo e solo per operazioni di addestramento truppe.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?