Navigation

Iraq: ONU, migliaia di cristiani in fuga da attacco ottobre

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2010 - 13:52
(Keystone-ATS)

GINEVRA - L'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) ha denunciato oggi a Ginevra l'esodo della paura dei cristiani dall'Iraq: oltre un migliaio di famiglie sono fuggite dall'attacco dal 31 ottobre scorso, data del grave attentato contro una chiesa a Baghdad, ha affermato la portavoce Melissa Fleming.
L'Unhcr ha inoltre denunciato il rinvio con la forza da parte della Svezia di 20 rifugiati iracheni di confessione cristiana, il 15 dicembre scorso a Baghdad. Tra di loro cinque erano cristiani, ha sottolineato la portavoce.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?