Navigation

Kloten (ZH): più di 15'000 opposizioni a pianificazione aeroporto

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 novembre 2010 - 16:57
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Le tre nuove varianti per la gestione dell'aeroporto di Zurigo hanno provocato una vera e propria valanga di reazioni: le prese di posizione sono state più di 15'000, ha reso l'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) al termine della procedura di consultazione.
Un centinaio di opposizioni - precisa l'UFAC in una nota - sono arrivate dai comuni e da cantoni. Mancano ancora le prese di posizione dei Cantoni di Argovia, Sciaffusa e Zurigo, che avranno tempo ancora fino a inizio dicembre per dire la loro.
La Città di Zurigo si è detta contraria a tutte e tre la varianti di gestione. I Cantoni di San Gallo e Turgovia si oppongono alla variante che comporterà più voli di avvicinamento sull'asse est-ovest.
L'UFAC aveva messo in consultazione un anno fa le tre nuove varianti per la gestione dell'aeroporto di Zurigo. Due varianti si basano sul sistema attuale di piste: l'opzione "E ottimizzata" autorizza senza restrizioni gli atterraggi da Nord il mattino presto e la sera e non rispetta i periodi di divieto di sorvolo della Germania meridionale. La seconda variante, la cosiddetta "E DVO", rispetta le restrizioni imposte da Berlino.
Il terzo modello, chiamato "J ottimizzata", presuppone invece un prolungamento delle piste e prevede una gestione combinata dai settori Nord e Est. Anche questa variante non è compatibile con la legislazione tedesca e richiederebbe un nuovo accordo con Berlino.
La variante che sarà preferita dovrebbe essere inserita nel cosiddetto Piano settoriale dell'infrastruttura aeronautica (PSIA), il documento che dovrà fissare per i prossimi 25 anni le condizioni di pianificazione per la gestione dell'aeroporto. L'UFAC dovrà ora analizzare le numerose prese di posizione e studiare le possibili modifiche. Il consiglio federale dovrebbe quindi approvare la versione definitiva del PSIA nel 2012.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?