Navigation

KOF: chiaro rallentamento crescita economia svizzera nel 2012

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 giugno 2011 - 12:21
(Keystone-ATS)

L'anno prossimo le conseguenze della forza del franco e della congiuntura più debole all'estero si faranno sentire sull'economia elvetica: secondo il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) il prodotto interno lordo (Pil) elvetico segnerà così un rialzo solo dell'1,9%, contro il 2,3% indicato in marzo. Quest'anno comunque l'economia dovrebbe registrare un tasso di espansione del 2,8% quest'anno come già previsto in precedenza dagli esperti dell'istituto.

Per l'anno corrente il KOF è più ottimista di altri specialisti. Ad esempio la Banca nazionale si attende una progressione del 2% circa, la Segreteria di Stato dell'economia anticipa un +2,1%.

Quanto al mercato del lavoro, i ricercatori zurighesi si aspettano un tasso di disoccupazione del 3,1% quest'anno, che dovrebbe scendere al 2,7% l'anno venturo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.