Navigation

Libia: fonti Ue, inviato Gheddafi a Lisbona, vittime a Zawiya

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 marzo 2011 - 18:10
(Keystone-ATS)

Un inviato di Gheddafi si sta recando in Portogallo per incontrare il capo della diplomazia portoghese Luis Amado alla vigilia di una riunione dei ministri degli esteri europei dedicati alla Libia. Lo ha detto all'Afp un diplomatico europeo.

Intanto negli scontri di oggi a Zawiya fra forze fedeli a Gheddafi e ribelli vi sarebbero almeno quaranta vittime forse anche molte di più, secondo la testimonianza di un medico. Uccise anche due persone nella città petrolifera di Ras Lanuf.

Secondo l'emittente Al Jazira, fra i morti a Zawiya vi sarebbero molti lealisti. Al Jazira riferisce inoltre che fra le vittime vi sarebbero anche un generale e un colonnello.

Nei combattimenti fra lealisti e ribelli a Ras Lanuf i morti sarebbero 2 e i feriti 17, scrive da parte sua un inviato sul posto della Bbc sul live blog del sito dell'emittente britannica.

Il giornalista precisa che fra i ribelli regna la "confusione" e che ci sono "molte ambulanze sul luogo dove è esplosa una struttura petrolifera", colpita oggi a Sidra (Es Sider), dalle forze pro-Gheddafi dicono i ribelli, da Al Qaida dice la tv di stato libica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.