Navigation

Neve: aeroporti svizzeri di nuovo in funzione

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 dicembre 2010 - 11:02
(Keystone-ATS)

BERNA/GINEVRA/BASILEA/ZURIGO - Dopo le intense nevicate di martedì e mercoledì, questa mattina gli aeroporti svizzeri sono di nuovo agibili, anche se non si può ancora parlare di una totale ripresa dell'attività. Nella notte disagi anche per treni ed auto.
L'aeroporto di Ginevra Cointrin è di nuovo in funzione, ed il traffico aereo tornerà lentamente alla normalità, ha indicato all'ATS il portavoce Bertrand Stämpfli. In totale sono stati spazzati 60'000 m3 di neve, ossia una quantità di carico di 2000 camion, ha precisato Stämpfli. Ciò ha significato "centinaia di ore di lavoro".
La notte scorsa 200 passeggeri bloccati all'aeroscalo ginevrino sono stati alloggiati in rifugi della protezione civile. "Alcune decine" sono invece rimaste all'aeroporto.
A Zurigo-Kloten i primi voli di questa mattina sono partiti regolarmente, tuttavia vi saranno alcune cancellazioni a causa della situazione negli altri aeroporti, ha comunicato una portavoce.
Anche gli aeroporti di Basilea-Mulhouse, Lugano-Agno e Berna-Belp sono tornati in funzione questa mattina, seppure con ritardi e cancellazioni. A Lugano, secondo un portavoce della direzione dell'aeroporto, ieri sono stati soppressi in totale quindici voli fra partenze e arrivi, mentre a Basilea le cancellazioni sono state 80.
Qualche problema anche per il traffico ferroviario. Sempre a causa delle abbondanti nevicate, ieri sera è deragliato un treno intercity a Brügg, nei pressi di Bienne (BE). Nessuno è rimasto ferito, ma il traffico fra Bienne e Berna è stato difficoltoso fino a questa mattina, secondo le FFS.
Sempre nel canton Berna, nel corso della notte la polizia ha ricevuto decine di segnalazioni di incidenti stradali. Due di questi, a Bienne e a Reutigen, hanno provocato due feriti. In tutti gli altri casi si riscontrano solo danni materiali, rendono noto le autorità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.