Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il film "Rosie" si è aggiudicato questa sera a Soletta ben sei nomination in vista del Premio del cinema svizzero 2013. I lungometraggi "Verliebte Feinde", "L'enfant d'en haut" e "Opération Libertad" ne hanno ricevute tre ognuno. Una nomina è andata anche a "Il comandante e la cicogna" di Silvio Soldini nella categoria miglior film.

L'Accademia del Cinema Svizzero ha accordato anche tre nomination a "Hiver nomade" e a "The End of Time". La cerimonia di premiazione si terrà il 23 marzo a Ginevra.

Nella categoria miglior cortometraggio c'è da segnalare "Goal" di Fulvio Bernasconi e per la migliore fotografia la nomination di Pietro Zuercher, per "Tutti giù".

La serata è stata particolarmente felice per l'attore Fabian Krüger, che ottiene una nomination come miglior interprete maschile per i film "Rosie" e una per "Verliebte Feinde". Nella categoria miglior interprete femminile Sibylle Brunner è nominata per "Rosie" e Mona Petri per "Verliebte Feinde".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS