Navigation

Shoah: giornata ricordo; dimezzati atti antisemiti nel mondo

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 maggio 2011 - 20:27
(Keystone-ATS)

Si sono quasi dimezzate le aggressioni d'impronta antisemita denunciate nel mondo nell'ultimo anno. A registrarlo sono i dati di un rapporto fresco di stampa del Centro studi sull'antisemitismo dell'Università di Tel Aviv resi noti oggi, secondo tradizione, alla vigilia della giornata che Israele - in una data diversa rispetto al resto del mondo - dedica al ricordo della Shoah e dei sei milioni di ebrei vittime dello sterminio nazista.

Stando al rapporto, gli attacchi antisemiti di natura violenta contro persone o istituzioni registrati nell'ultimo anno nel pianeta sono stati in totale 614: ancora troppi, ma in netto calo (il 46% in meno) rispetto ai 1.129 dei sei mesi precedenti. I paesi più toccati restano tutti occidentali: nell'ordine Gran Bretagna, Francia e Canada.

La ricerca denuncia peraltro come preoccupante la tendenza alla diffusione di testi antisemiti attraverso internet.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo