Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia antisommossa turca ha lanciato lacrimogeni e utilizzato idranti contro i manifestanti che protestavano a Istanbul contro lo scandalo corruzione che ha investito il governo e contro i progetti urbanistici del premier Recep Tayyip Erdogan che avevano dato il via all'occupazione del Gezi Park.

La protesta, con decine di migliaia di persone in piazza nella parte asiatica della città, hanno chiesto le dimissioni dei membri dell'esecutivo. La maxi-inchiesta sulla corruzione turca ha portato finora a numerosi arresti, compresi i figli di alcuni ministri, uomini d'affari e il presidente di una grande banca pubblica, anche se Erdogan ha liquidato la questione come un complotto contro il suo partito, al potere dal 2002, in vista delle elezioni municipali di marzo.

Alcuni ambizioni progetti urbanistici a Istanbul dello stesso Erdogan, ex sindaco della città, avevano scatenato nei mesi scorsi un'altra protesta e l'occupazione di un parco minacciato di cementificazione, con 6 morti e migliaia di feriti negli scontri con la polizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS