Navigation

UE-Usa: Barnier scrive a Geithner, accelerare riforma banche

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 giugno 2011 - 07:13
(Keystone-ATS)

Gli Stati Uniti devono accelerare la riforma delle banche per prevenire vantaggi non corretti degli istituti di credito americani sulle controparti europee. Il commissario europeo al mercato interno, Michel Barnier, scrive al segretario al Tesoro statunitense Timothy Geithner e invita l'amministrazione Obama a premere sull'acceleratore delle riforme e a inasprire le regole perchè Bruxelles è più avanti rispetto agli Usa in varie aree, dai requisiti di capitale ai limiti ai bonus. Lo riporta il Financial Times, citando la lettera di Barnier datata 27 maggio in vista dell'arrivo del francese a Washington oggi.

L'amministrazione Obama - precisa Barnier nella missiva - ha approvato la riforma di Wall Street ma non si sta muovendo abbastanza velocemente per attuare le nuove norme. Nella lettera Barnier mette in evidenza le preoccupazioni europee riguardo all'impegno degli Stati Uniti sugli standard di Basilea 3, con gli Usa che non hanno ancora adottato del tutto Basilea 2. "Noi abbiamo applicato Basilea 2 dal 2006. È essenziale rispettare la scadenza fissata lo scorso anno" osserva Barnier che critica l'approccio americano sui bonus, che lascia - a suo avviso - molto spazio di manovra alle istituzioni finanziarie. "Ritengo che siate d'accordo con me sul fatto che i bonus dei banchieri sono un tema che continua a causa oltraggio pubblico. la gestione corretta di questa materia è importante per recuperare la fiducia dei consumatori nel sistema finanziario e nelle autorità pubbliche che lo regolano".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.