Navigation

USA: detenuto scagionato dopo 30 anni di carcere grazie a DNA

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2011 - 16:03
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Trenta anni dopo essere stato condannato al carcere per rapina e stupro, l'americano Cornelius Dupree è stato scagionato dalle accuse grazie al test del DNA.
Dupree, 51 anni, ha trascorso più tempo in un carcere del Texas per un crimine non commesso di tutti coloro che sono stati scagionati negli ultimi anni nello stato grazie ai test del DNA. Era stato condannato nel 1980 insieme a Anthony Massingil per avere derubato una coppia e per avere stuprato la donna.
Ma i test DNA sulle tracce di seme hanno dimostrato che nessuno dei due uomini era responsabile dello stupro. Dupree era tornato in libertà condizionata alcuni mesi fa, ancora prima dei risultati del test. Massingil è rimasto in prigione perchè è stato condannato nel frattempo per un altro assalto sessuale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?