Navigation

Votazioni: USAM dice no a iniziativa fiscale del partito socialista

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 ottobre 2010 - 11:24
(Keystone-ATS)

BERNA - L'Unione svizzera delle arti e mestieri respinge l'iniziativa "per imposte eque" del partito socialista, su cui si voterà il 28 novembre. L'USAM rinuncia invece a formulare raccomandazioni di voto sugli altri due temi sottoposti a votazione, ossia l'iniziativa dell'UDC denominata "per l'espulsione degli stranieri che commettono reati" e il relativo controprogetto.
Un comunicato pubblicato oggi afferma che l'iniziativa fiscale socialista rischia di compromettere la piazza economica elvetica e anche di provocare una perdita di posti di lavoro. "Si tratta di un colpo inferto in pieno cuore alle piccole e medie imprese". L'armonizzazione proposta dall'iniziativa "si tradurrà in un calo del benessere sociale e materiale". La migliore ricetta per ridurre le imposte rimane la concorrenza fiscale, secondo l'USAM.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.