Navigation

Votazioni: ZH, naturalizzazioni, no a inasprimento condizioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2012 - 17:40
(Keystone-ATS)

L'inasprimento delle condizioni di naturalizzazione non piace ai cittadini del canton Zurigo, che oggi hanno chiaramente bocciato due progetti in materia.

Gli elettori erano chiamati a pronunciarsi su una legge approvata dal parlamento e su un controprogetto ancora più restrittivo proposto con un referendum propositivo dall'Unione democratica di centro (UDC). La legge è stata respinta con 182'641 schede (56,4%) contro 141'393; il testo dell'UDC con 189'761 (59,7%) contro 128'413. La partecipazione si è fissata al 40,0%.

La legge sulla cittadinanza proposta da governo e parlamento intendeva in primo luogo armonizzare la prassi a livello cantonale. In Gran consiglio la maggioranza borghese aveva però introdotto alcuni inasprimenti che non sono piaciuti al Consiglio di Stato. Per questo motivo l'esecutivo, assieme alla sinistra, raccomandava di respingere la legge.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?