Merz assicura sostegno al Festival di Locarno

In visita ufficiale a Locarno, il presidente della Confederazione Hans-Rudolf Merz ha assicurato il sostegno di Berna al Festival internazionale del film e si è congratulato con gli organizzatori per il loro impegno futuro.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 agosto 2009 - 17:30

Ricevuto nella corte del Castello Visconteo dal presidente del Festival Marco Solari e dalle autorità comunali, il consigliere federale – che sabato sera ha assistito in Piazza Grande alla prima mondiale di Giulias Verschwinden dello svizzero Christoph Schaub con i colleghi Micheline Calmy-Rey e Pascal Couchepin, si è compiaciuto per la risonanza internazionale della kermesse.

«Anche in tempo di crisi, quando le risorse economiche sono carenti, la Confederazione continuerà a garantire il proprio sostegno a questi eventi culturali», ha sottolineato Merz.

Sceneggiato dallo scrittore svizzero-tedesco Martin Suter, Giulias Verschwinden è una commedia corale agrodolce sulla crisi della cinquantina ma anche sulla difficoltà di crescere. Racconta la storia di Giulia (Corinna Harfouch) che, turbata dall'imminente 50° compleanno, ha l'impressione di essere invisibile agli occhi degli altri e si vede persino scomparire. Un film che si fa beffe dei cliché duri a morire sulle diverse fasi della vita e che è dedicato alla memoria del regista svizzero Daniel Schmid.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo