Navigation

Il canto degli jodler continua ad affascinare gli svizzeri

Decine di migliaia di spettatori sono attesi dal 3 al 6 luglio a Davos, non per la tradizionale riunione del World Economic Forum, ma per assistere alla festa federale dello jodel. Col passare degli anni, questo festival non sembra aver perso il suo fascino. (SRF, swissinfo.ch)

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 luglio 2014 - 17:00

Lo jodel è nato nelle Alpi. Originariamente serviva da strumento di comunicazione a distanza tra i pastori, separati dalla topografia impervia delle regioni di montagna.

La festa federale dello jodel, organizzata per la prima volta nel 1924, si svolge ogni tre anni in una località svizzera differente. L’edizione 2014 ha luogo a Davos dal 3 al 6 luglio.

La manifestazione attira appassionati e artisti da tutto il mondo. Oltre agli jodler, vi partecipano anche sbandieratori e suonatori di corno delle alpi. Nella località grigionese sono attesi 180'000 visitatori. Una frequentazione inferiore rispetto a quella registrata nelle ultime due edizioni a Lucerna ed Interlaken. Forse ciò è dovuto al fatto che nel canton Grigioni lo jodel è meno popolare che in altre regioni del paese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.