Prospettive svizzere in 10 lingue

L’ex procuratore svizzero smentisce la denuncia di intercettazioni da parte del Qatar

L ex procuratore generale svizzero Michael Lauber
L'ex procuratore generale svizzero Michael Lauber continua a essere sospettato per i suoi rapporti con la FIFA. © Keystone / Anthony Anex

L'ex procuratore generale della Svizzera ha negato di essere stato ricattato dal Qatar e ha respinto le accuse di aver messo sotto controllo un incontro con il presidente della FIFA Gianni Infantino.

Parlando al quotidiano Tages Anzeiger, Michael Lauber ha insistito sul fatto che le “indicibili storie di cospirazione” sono prive di fondamento.

+ Come il Qatar ha spiato il mondo del calcio in Svizzera

“È stato insinuato che io sia stato comprato o ricattato dal Qatar e che, in ultima analisi, sia stato oggetto di ricatto”, ha dichiarato Lauber. “Questo è oltraggioso. Non è stato provato nulla e le accuse sono maliziose”.

La settimana scorsa, il quotidiano NZZ am Sonntag ha riferito che è stata effettuata una sorveglianza per raccogliere materiale su Lauber, che all’epoca stava supervisionando un’indagine su funzionari del calcio internazionale.

La presunta operazione di spionaggio ha messo sotto controllo una riunione del 2017 in un hotel di proprietà del Qatar nella capitale svizzera, Berna. All’epoca l’hotel ospitava anche l’ambasciata dell’emirato.

Ma Lauber afferma che i documenti utilizzati dalla NZZ am Sonntag come prova per il suo articolo sono falsi e in ogni caso risalgono al 2011, ben prima che Lauber incontrasse Infantino.

Le autorità svizzere hanno indagato sugli incontri segreti tra Lauber e Infantino mentre l’organo di governo del calcio mondiale, la FIFA, era a sua volta oggetto di un’indagine penale.

Gli incontri sono costati a Lauber il posto di primo procuratore federale svizzero.

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR