Navigation

Abbandono nucleare: per PLR la decisione governativa è "ambigua"

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 maggio 2011 - 17:13
(Keystone-ATS)

La decisione del Consiglio federale di non sostituire le centrali nucleari esistenti al termine del loro ciclo di vita è "ambigua". È l'opinione del Partito liberale-radicale (PLR) che approva la decisione di non costruire nuovi impianti con la tecnologia esistente.

Il partito avrebbe però voluto che il governo non chiudesse la porta alle future nuove tecnologie. Il PLR chiede anche una votazione popolare che dovrebbe tenersi tra una decina d'anni. Il popolo deve potersi pronunciare con cognizione di causa, in particolare per quel che concerne l'approvvigionamento energetico e i progressi tecnologici, scrive il PLR in un comunicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?