Navigation

Aids: 270 nuove diagnosi HIV nel primo semestre, stabilità

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2011 - 11:41
(Keystone-ATS)

Nel primo semestre del 2011 in Svizzera sono state annunciate 270 nuove infezioni da HIV, il virus dell'immunodeficienza umana responsabile dell'Aids. L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) per quest'anno prevede una sostanziale stabilità dei casi sul livello dello scorso anno, indica oggi il Bollettino dell'UFSP.

L'UFSP fornisce alcune precisazioni sulla diffusione geografica delle infezioni. Gli annunci relativi a uomini con pratiche omosessuali sono superiori alla media nazionale nel canton Zurigo. A Ginevra queste segnalazioni sono invece chiaramente inferiori alla media.

La situazione è rovesciata per quanto concerne i migranti provenienti dall'Africa subsahariana: in questo caso la Romandia è sovra rappresentata rispetto alla Svizzera tedesca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?