Navigation

Algeria: nuove proteste disoccupati ad Annaba

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 febbraio 2011 - 11:08
(Keystone-ATS)

Non si ferma la protesta dei disoccupati ad Annaba, nell'est dell'Algeria, dove ieri sette manifestanti si sono feriti in diverse parti del corpo.

I sette giovani, riporta la stampa algerina, si sono tagliati davanti alla sede della wilaya (prefettura) e uno di loro, ferito gravemente al torace, ha perso i sensi.

Tafferugli sono scoppiati tra le forze di sicurezza e le decine di manifestanti riuniti davanti all'edificio.

Annaba, punto di partenza dei migranti diretti in Italia, è stata teatro nelle ultime settimane di numerose proteste dei disoccupati.

Le autorità stanno tentando di riportare le calma: hanno avviato un censimento dei disoccupati e annunciato la creazione di circa 7000 posti di lavoro. In soli 3 giorni però, scrive Liberté, soltanto nel comune di Annaba sono state presentate oltre 36'000 domande di lavoro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.