Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo infermieri, studenti, insegnanti e disoccupati scendono in piazza in Algeria anche gli agenti della Guardia comunale, i funzionari dei tribunali e la protezione civile.

Centinaia di guardie comunali hanno manifestato in diverse regioni del paese, per reclamare un miglioramento del loro contratto nazionale e aumenti salariali.

Decine di tribunali, in tutta l'Algeria, sono paralizzati da ieri per uno sciopero ad oltranza annunciato dai cancellieri. "Dopo 32 anni di servizio", ha dichiarato un funzionario del tribunale di Sidi M'hamed ad Algeri, "guadagno 22 mila dinari (circa 200 euro), gli stipendi dei magistrati sono stati aumentati più volte, ma non i nostri".

Mentre prosegue la protesta dei paramedici, gli insegnanti hanno annunciato uno sciopero generale per il 2 marzo, mentre la protezione civile avvierà uno sciopero ad oltranza il 27 febbraio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS