La Banca cantonale vodese (BCV) ha realizzato nel 2010 un utile netto in crescita del 4% a 314 milioni di franchi, e ciò nonostante una spesa straordinaria di 34 milioni legata alla risoluzione definitiva della controversia con l'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC).

L'utile lordo, ha comunicato oggi BCV in una nota, è da parte sua leggermente progredito del 2% a 480 milioni di franchi. I ricavi sono pure saliti del 2%, a 996 milioni di franchi.

La BCV propone il versamento di un dividendo ordinario di 22 franchi e un rimborso di 10 franchi del valore nominale dell'azione. In totale saranno distribuiti 267 milioni agli azionisti, tra i quali figura il canton Vaud con una partecipazione del 67%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.