Navigation

Banche: forbice salariale sempre più ampia

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 novembre 2010 - 16:50
(Keystone-ATS)

BERNA - Quest'anno i bonus dei dipendenti di banca salgono in maniera più accentuata delle remunerazioni fisse. È quanto emerge da un sondaggio condotto dall'Associazione svizzera degli impiegati di banca (ASIB), secondo il quale la forbice salariale tra gli stipendi più bassi e quelli più alti si amplia sempre più.
Nel 2010 la paga fissa mediana - senza tener conto di quelle superiori ai 200'000 franchi - è cresciuta dell'1,8% a 97'700 franchi. I bonus invece sono aumentati mediamente del 13% a 6'000 franchi, si legge in una nota odierna dell'ASIB. L'ammontare del bonus dipende però fortemente dalla funzione: il 47% dei dipendenti riceve meno di 5'000 franchi, l'8% invece più 30'000 franchi. Rispetto all'anno scorso i bonus più elevati sono saliti più fortemente di quelli più bassi.
Per il 2011 l'ASIB chiede che al personale di banca sia concesso un aumento salariale reale del 2%, di cui dovrà beneficiare almeno l'80% dei dipendenti e non solo coloro che guadagnano meglio. Inoltri i bonus non devono evolvere a sfavore delle remunerazioni fisse. Addossare i rischi della banca ai collaboratori è inaccettabile, afferma l'associazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.