Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - Il gruppo tedesco BASF, maggiore produttore chimico al mondo, sta valutando un'offerta per 3 miliardi di euro (4 miliardi di dollari) per Cognis, l'azienda tedesca specializzata in additivi alimentari, prodotti per la salute, detergenti e altre specialità chimiche, che Goldman Sachs e Permira Advisers rilevarono nove anni fa per 2,5 miliardi di euro da Henkel.
L'offerta, secondo due persone vicine al dossier - scrive Bloomberg - può arrivare la prossima settimana.
A fine 2009, Cognis aveva un debito netto di 1,9 miliardi di euro; gli utili ammontavano a 25 milioni di euro rispetto alla perdita di 49 milioni del 2008.
Un'offerta potrebbe segnare un sorprendente ritorno alle trattative da parte di BASF che è il più grande gruppo al mondo per fatturato dopo l'acquisizione della rivale svizzera Ciba per quasi 4 miliardi di euro 18 mesi fa.
Cognis, in cui lavorano circa 5600 persone, ha ridotto la forza lavoro del 39% dalla fine del 2001.

SDA-ATS