Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le sirene d'allarme, attivatesi a causa di un corto circuito, ieri notte hanno tenuto praticamente sveglio l'intero paese di Allenlüften, nei pressi di Mühleberg (BE), dove si trova una centrale nucleare. Non vi era alcun pericolo e la popolazione è stata informata via radio, ma non è riuscita a chiudere occhio.

I primi ululati alle 0.20, ha reso noto il portavoce della polizia bernese Heinz Pfeuti; l'allarme è stato disattivato ma ha ripreso a funzionare di sua iniziativa altre volte, fino alle 4, quando è stato costretto a tacere definitivamente. In caso di un allarme "normale" l'impianto viene disattivato da un orologio, ma stavolta c'era di mezzo un cortocircuito: Sono entrate in funzione le batterie che intervengono in caso di assenza di corrente e hanno fatto funzionare le sirene fino ad esaurimento della carica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS