Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Avvio in discesa stamane per la Borsa svizzera. Poco dopo le 09.10, l'indice dei titoli guida SMI perdeva lo 0,97% a 6826,56 punti. Sul mercato allargato, l'SPI arretrava dello 0,31% a 6046,25 punti. Perdite pesanti per UBS, che scende di oltre il 3%. Più contenute le vendite su Credit Suisse (-1,90%) e Julius Baer (-1,56%). I bancari scontano l'accusa di frode contro Goldman Sachs negli Stati Uniti.
Apertura in calo per Piazza Affari. Il Ftse Mib cede l'1,12% a 22.750 punti ed il Ftse All Share l'1,05% a 23.303 punti. La borsa di Parigi ha aperto in ribasso, col CAC 40 in flessione dello 0,56% a 3.964,53 punti. A Londra, il Ftse-100 arretra dello 0,36% a 5.723,20 punti. A Francoforte il Dax perde lo 0,36% a 6.158,6 punti.
La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in ribasso dell'1,74%, scontando lo scossone Goldman Sachs, nel mirino della Sec (l'autorità di vigilanza statunitense negli Usa), con l'accusa di frode.
L'indice Nikkei si è portato a 10.908,77 punti, 193,41 in meno della chiusura di venerdì, con il balzo dello yen su dollaro ed euro che ha penalizzato i titoli delle principali società esportatrici.

SDA-ATS