Navigation

Borsa svizzera: indici positivi anche nel pomeriggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2011 - 15:34
(Keystone-ATS)

Prosegue in territorio positivo la seduta della Borsa svizzera, con gli indici che stanno riguadagnando un po' di terreno, pur restando lontani dai livelli di inizio mattinata. Alle 15.15 l'SMI sale dello 0,32% a 6'489.64 punti, l'SPI dello 0,34% a 5'967.43 punti.

Stamani gli indici avevano compiuto un tonfo dopo che l'agenzia Fitch aveva annunciato di aver tagliato l'outlook del Giappone da "stabile" a "negativo".

Nel primo pomeriggio è arrivato il primo di una serie di dati congiunturali americani: la spesa personale, indicatore dei consumi privati, ad aprile ha segnato un rialzo mensile dello 0,4% dopo il +0,5% di marzo (dato rivisto), contro la stima di un aumento dello 0,5%. I redditi sono cresciuti dello 0,4%. Più tardi saranno resi noti l'indice dell'Università del Michigan sulla fiducia dei consumatori e i dati sulle vendite di abitazioni.

Sul listino principale bene Richemont (+2,18%), Actelion (+1,32%) e UBS (+1,06%). Restano negativi gli altri due bancari (Credit Suisse -0,16% e Julius Bär -0,62%). Gli assicurativi sono saliti sopra la parità con Swiss Re che avanza dello 0,24% e Zurich Financial Services dello 0,22%. Per quanto riguarda i pesi massimi difensivi: Nestlé è scivolata sotto la linea di demarcazione (-0,27%), mentre Novartis e Roche, guadagnano rispettivamente lo 0,28% e lo 0,68%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?