Navigation

Caso Hildebrand: Blocher, ho fatto solo da postino

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2012 - 17:59
(Keystone-ATS)

Nella vicenda Hildebrand "ho fatto soltanto da postino": così ha dichiarato questo pomeriggio Christoph Blocher in una conferenza stampa a Rorschach (SG). Se il capo della Banca nazionale ha ingannato, io non lo so, ma una cosa è chiara: deve dimettersi, ha aggiunto. Non è importante se racconta bugie, "è uno speculatore e ciò non è più ammissibile".

Interrogato su come abbia precisamente informato il Consiglio federale, Blocher non ha voluto esprimersi. "In tre incontri con le autorità di controllo non ho mostrato né documenti originali né li ho consegnati, in quanto non possedevo tali documenti".

Il portavoce del Consiglio federale André Simonazzi, contraddicendo quanto Blocher ha detto ieri e oggi, ha confermato all'ats che il tribuno zurighese ha mostrato a Micheline Calmy-Rey un documento sulle transazioni valutarie del presidente della BNS Philipp Hildebrand.

"Confermo che il signor Blocher ha mostrato un documento alla presidente Micheline-Calmy-Rey." Si trattava della copia di cattiva qualità, di una banca non identificata contenente il nome di Hildebrand, ha aggiunto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?