Navigation

Costa d'Avorio: Onu,14 mila ivoriani fuggiti in Liberia

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 dicembre 2010 - 20:05
(Keystone-ATS)

GINEVRA - Circa 14mila ivoriani sono fuggiti in Liberia a causa delle violenze scoppiate in Costa d'Avorio dopo le elezioni. Lo riferisce l'Onu. Alcune delle persone in fuga sono state bloccate al confine da gruppi armati.
L'Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr) "ha registrato 14mila ivoriani rifugiati nell'est della Liberia che sono fuggiti dall'instabilità post elezioni che regna nel paese da un mese", si legge in un comunicato.
L'agenzia dell'Onu ha ricevuto delle informazioni secondo cui membri delle Forze Nuove (FN) hanno impedito ai dei rifugiati di valicare il confine verso la Liberia.
"Questo obbliga i rifugiati dei villaggi di Dananè a fare una deviazione di circa 80 km verso sud al fine di entrare in Liberia", ha precisato l'Unhcr che ha rivolto un appello a "proteggere i civili".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.