Navigation

Crisi: S&P taglia rating 7 banche italiane

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2011 - 20:39
(Keystone-ATS)

Standard and Poor's ha tagliato il rating di 7 banche italiane a seguito della decisione di ridurre il giudizio sull'Italia. Ha inoltre deciso di cambiare l'outlook sul rating di 15 banche italiane a 'negativo'. Lo si legge in una nota.

In particolare, secondo l'agenzia, il taglio del rating si è reso necessario per allineare al livello dello Stato (appunto da A+ ad A) quelle banche che hanno almeno il 40% dei propri asset sul mercato domestico.

Ieri nella conference call seguita alla decisione sul debito, gli analisti dell'agenzia avevano parlato di un possibile 'meccanismo di trasmissione' del downgrade sulle banche italiane attraverso il calo del valore dei titoli di Stato nei portafogli degli istituti di credito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?