Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - L'euro è una moneta "credibile". Lo ha ribadito a chiare lettere il presidente della Banca centrale europea, Jean Claude Trichet, in un'intervista al giornale tedesco "Frankfurter Allgemeine Zeitung".
"Siamo chiari: - ha precisato - non è l'euro a essere in pericolo, ma la politica di bilancio di alcuni paesi". I bruschi movimenti verificatisi sui mercati negli ultimi giorni, ha proseguito, "sono la combinazione dell'umore degli investitori e dell'influenza degli speculatori, come gli hedge fund".
Il presidente della Bce ha quindi confermato anche di essere favorevole a una più stringente regolazione del settore bancario e dei fondi speculativi: "in tutto il settore finanziario, e non solamente in quello bancario, si sono sviluppati alcuni comportamenti che si sono scostati profondamente dai valori fondamentali della nostra società democratica. Abbiamo bisogno di un cambiamento dei valori nel settore finanziario".

SDA-ATS