Navigation

Diocesi Basilea: Felix Gmür intronizzato nuovo vescovo

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2011 - 18:39
(Keystone-ATS)

OLTEN SO - Il teologo e filosofo lucernese Felix Gmür, 44 anni, è stato intronizzato oggi nuovo vescovo della Diocesi di Basilea. Alla cerimonia, presieduta dal suo predecessore Kurt Koch, elevato alla dignità cardinalizia da papa Benedetto XVI, hanno assistito un migliaio di fedeli e numerose personalità religiose e civili, tra cui la presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey.
La fastosa messa d'intronizzazione, durata oltre due ore, è stata celebrata nella chiesa parrocchiale di San Martino ad Olten (SO) e non nella cattedrale dei Santi Orso e Vittore di Soletta, come avrebbe voluto la tradizione, dato che l'edificio è stato danneggiato da un incendio doloso il 4 gennaio.
Nel pieno rispetto della liturgia, Gmür si è allungato per terra e tutti i 19 vescovi presenti, tra cui monsignor Pier Giacomo Grampa, di Lugano, hanno imposto le mani sul suo capo. Poi il prelato ha ricevuto i simboli episcopali: anello, mitra e pastorale.
Alla cerimonia hanno assistito anche rappresentanti di altre confessioni cristiane e, a rappresentare il potere secolare, tra gli altri, consiglieri di Stato di ciascuno dei dieci cantoni che costituiscono la Diocesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.