Navigation

Egitto: turisti attaccati a Sharm da squalo, è allarme rosso

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 dicembre 2010 - 20:25
(Keystone-ATS)

IL CAIRO - Un grosso squalo bianco sta seminando il terrore nelle acque di Sharm el-Sheikh: quattro turisti russi, in due diversi attacchi da parte dello stesso grosso esemplare, sono stati gravemente mutilati mentre facevano il bagno nelle calde acque della notissima località turistica egiziana.
Lo squalo ha lacerato le braccia di due bagnanti, ferendo gravemente un'altra coppia. Immediatamente - riferisce il quotidiano britannico "Independent" - è scattato l'allarme e le autorità locali hanno invitato i turisti dei tanti resort a stare lontani dall'acqua.
Un istruttore sub, Hassan Salem, ha raccontato di trovarsi in acqua mentre lo squalo ha sferrato uno dei suoi attacchi e che è riuscito a tenerlo lontano soffiandogli bolle d'aria sul muso. "Ma poi l'ho visto dirigersi verso una donna e attaccarla alle gambe", ha riferito.
Uno dei due attacchi è avvenuto nell'area di Ras Nasrani. Le quattro vittime sono state portate all'ospedale del Cairo in condizioni critiche. La guardia costiera sta battendo le acque della zona a caccia dello squalo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?