Navigation

Facebook: pesante in borsa

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2012 - 21:38
(Keystone-ATS)

Facebook pesante in borsa nel suo secondo giorno di scambi. I titoli sono arrivati a perdere il 13% a 33,12 dollari, ben al di sotto dei 38 dollari fissati nell'ipo, fra scambi sostenuti, con più di 30 milioni di azioni passate di mano nei primi minuti di scambi.

Un calo che si registra in una giornata positiva per Wall Street, con il Nasdaq che guadagna il 2,04%. Per gli investitori ma soprattutto per chi ha curato l'initial public offering la frenata è una cattiva notizia: un prezzo sotto quello fissato si traduce per i trader in un"'ipo fallita" e di conseguenza in un momento imbarazzante per i sottoscrittori.

Le banche che hanno sottoscritto l'ipo hanno "sbagliato tutto. Se il prezzo fosse stato la metà di quello identificato, i titoli sarebbero schizzati a 45 dollari per azione" affermano alcuni analisti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?