Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel primo semestre 2013 il trasporto ferroviario transalpino è cresciuto del 6,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, portando al 66,1% la sua quota di mercato nel traffico merci attraverso le Alpi (+3,7 punti percentuali). Il traffico stradale delle merci si è contratto dell'8,9%, ha comunicato oggi l'Ufficio federale dei trasporti (UFT).

Da gennaio a giugno oltre 19 milioni di tonnellate di merci hanno varcato le Alpi svizzere. La ferrovia e la strada hanno seguito evoluzioni differenti: con 12,8 milioni di tonnellate il traffico su rotaia ha registrato un forte incremento (+0,8 milioni rispetto al primo semestre del 2012). Ciò si spiega in parte con i minori volumi registrati nel 2012 a causa della chiusura - dal 5 giugno al 2 luglio - dell'asse ferroviario del San Gottardo dopo la frana di Gurtnellen (UR). Su strada hanno invece viaggiato merci per circa 6,5 tonnellate, in calo di 0,6 milioni di tonnellate rispetto ai primi sei mesi del 2012.

Nell'insieme, nonostante la ripresa del settore ferroviario, il volume del traffico merci transalpino risulta inferiore a quello degli anni che hanno preceduto la crisi finanziaria ed economica (2006-2008), sottolinea l'UFT.

Se si considerano i singoli valichi alpini, sull'asse del San Gottardo il traffico merci ferroviario è cresciuto del 17,4% rispetto al primo semestre 2012. L'asse ferroviario del Sempione, dove durante la chiusura al San Gottardo dell'anno scorso è transitata parte del traffico di quest'ultimo, ha segnato una contrazione del 5,5%.

Tutti i comparti ferroviari hanno approfittato della ripresa del primo semestre di quest'anno. L'autostrada viaggiante, interessata l'anno scorso da numerose soppressioni di treni, presenta la crescita maggiore (+15,5%); tuttavia, la sua quota nel traffico merci transalpino è solo del 5% (+0,6 punti percentuali). La quota del traffico combinato non accompagnato (container) è progredita di 2,5 punti percentuali attestandosi al 42,7%.

Nel traffico merci stradale i viaggi di camion attraverso le Alpi sono stati 574 000, pari a una diminuzione di 54 000 unità (-8,5% rispetto al primo semestre 2012); il calo maggiore è stato registrato al San Gottardo (-43 000 viaggi). La loro contrazione è risultata leggermente inferiore a quella del volume di merci trasportate.

Anche quest'anno i viaggi su strada attraverso le Alpi supereranno il limite di 1 milione l'anno stabilito dalla legge come obiettivo intermedio che si sarebbe dovuto raggiungere già nel 2011, aggiunge l'UFT.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS