Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un video compromettente in cambio di 130.000 euro: è il ricatto di cui è stata vittima nei mesi scorsi la figlia dell'attore francese Gerard Depardieu, Julie. L'estorsore, 34 anni, di Haiti, è appena stato fermato a Versailles, per "tentativo di ricatto".

I fatti risalgono alla notte tra il 14 e il 15 agosto, quando Julie, anche lei attrice, 37 anni, trascorre una serata nella capitale e la termina in compagnia di un uomo nel suo appartamento in rue Saint-Honorè.

Secondo quanto riferito da una fonte vicina all'inchiesta, "l'indomani la ragazza non si ricorda di quanto successo la notte precedente e l'uomo è scomparso". Qualche giorno dopo il giovane malfattore la contatta dicendole che ha filmato il loro rapporto sessuale e che vuole 130.000 euro altrimenti lo distribuirà ai giornali di gossip.

Julie Depardieu si rivolge quindi al suo avvocato che sporge denuncia al tribunale di Versailles.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS