La FINMA (Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari) mette in guardia contro i pericoli degli attuali bassi tassi d'interesse. Un improvviso aumento dei tassi rappresenterebbe infatti una grossa sfida per le banche e potrebbe pregiudicare la stabilità del sistema finanziario.

Come ha rilevato la FINMA nella sua conferenza stampa annuale oggi, il volume dei crediti ipotecari delle banche svizzere è progredito l'anno scorso di circa il 6,5%. Praticamente tutti gli istituti sono esposti in caso di crescita dei tassi, mette in guardia il direttore della FINMA Patrick Raaflaub.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.