Navigation

FINMA mette in guardia banche su rischio aumento tassi d'interesse

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 marzo 2011 - 12:01
(Keystone-ATS)

La FINMA (Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari) mette in guardia contro i pericoli degli attuali bassi tassi d'interesse. Un improvviso aumento dei tassi rappresenterebbe infatti una grossa sfida per le banche e potrebbe pregiudicare la stabilità del sistema finanziario.

Come ha rilevato la FINMA nella sua conferenza stampa annuale oggi, il volume dei crediti ipotecari delle banche svizzere è progredito l'anno scorso di circa il 6,5%. Praticamente tutti gli istituti sono esposti in caso di crescita dei tassi, mette in guardia il direttore della FINMA Patrick Raaflaub.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.