GINEVRA - Potrebbero essere 15'000 i clienti interessati dal furto di dati bancari perpetrato circa tre anni or sono alla succursale di Ginevra della banca HSBC. Lo ha affermato oggi in una conferenza stampa Alexandre Zeller, presidente della direzione della filiale elvetica dell'istituto di credito britannico, stando a quanto riporta l'agenzia Afp.
A mettere le mani sulle informazioni riservate era stato un informatico della banca. La vicenda aveva provocato tensioni fra Berna e Parigi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.