Navigation

GB: successione trono, anche regina favorevole a riforma

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2011 - 13:22
(Keystone-ATS)

La Regina Elisabetta è favorevole a cambiare la legge di successione al trono per consentire a una eventuale primogenita del nipote William e della moglie Kate di ereditare la corona anche in presenza di fratelli maschi. Lo ha appreso il Sunday Telegraph da fonti del Palazzo.

La sovrana "ha fatto sapere" che appoggia le iniziative - l'ultima del primo ministro David Cameron - per cambiare le norme sulla primogenitura che mettono gli eredi maschi davanti alle sorelle maggiori nella linea di successione, ha appreso il giornale che cita "fonti reali".

Cameron la scorsa settimana aveva annunciato un tentativo di ottenere il consenso dei 15 paesi del Commonwealth sulla riforma definendo l'attuale sistema una "anomalia" che contraddice il "diritto alla parità dei sessi". Sarebbe stata la stessa Elisabetta a incoraggiare Cameron ad andare avanti, scrive oggi il Sunday Telegraph, secondo cui la sovrana vorrebbe vedere avanzare il progetto di riforma nella riunione dei capi di governo del Commonwealth in Australia, al quale dovrebbe partecipare.

La riforma, secondo fonti di Downing Street, si applicherebbe ai figli di Carlo e ai loro figli ma vedrebbe anche un avanzamento della principessa Anna, secondogenita di Elisabetta, al quarto posto nell'ordine di successione davanti ai fratelli minori Edoardo e Andrea.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?