Navigation

Germania: Bundesbank smentisce voci dimissioni Weber

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 febbraio 2011 - 13:53
(Keystone-ATS)

La Bundesbank ha smentito oggi indiscrezioni di stampa secondo cui il presidente Axel Weber prevede di lasciare la banca centrale tedesca. In precedenza l'agenzia stampa tedesca Dpa aveva appreso da ambienti finanziari che Weber voleva lasciare l'istituto per andare alla Deutsche Bank e per questo non sarebbe disponibile per un'eventuale candidatura alla presidenza della Banca centrale europea.

"La Bundesbank smentisce voci su un annuncio imminente rispetto al futuro professionale del presidente Axel Weber", si legge in un comunicato diffuso oggi dalla Banca centrale tedesca.

Da parte sua, la Dpa scrive che "probabilmente" Weber lascerà l'istituto nel 2012, cioè alla fine del mandato. L'agenzia stampa cita fonti della stessa Bundesbank, secondo cui il presidente avrebbe detto ieri sera che "non aspira necessariamente a un secondo mandato".

Alcuni fonti europee hanno intanto riferito che Weber si sarebbe anche ritirato dalla corsa alla presidenza della Banca centrale europea al posto di Jean-Claude Trichet.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.