Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Il caos nelle strade di Kingston sta facendo sembrare una prigione federale americana un luogo piacevole per il boss giamaicano Christopher 'Dudus' Coke, i cui avvocati starebbero negoziando con gli Stati Uniti la possibilità di una estradizione volontaria. Lo scrive il "New York Post".
"Vuole evitare di essere ucciso dalla polizia giamaicana", ha detto una fonte al giornale americano. Se estradato negli Usa Coke sarà accusato di narcotraffico: gli Stati Uniti lo considerano uno dei mercanti di droga più pericolosi del mondo.

SDA-ATS